Under 13 femminile: con dignità e crescita si sfiora il colpaccio con la prima della classe

Under 13 femminile: con dignità e crescita si sfiora il colpaccio con la prima della classe

Area Pro – Lapolismile 30-40
(12-13/5-8/2-9/11-10)
Andruetto, Palmero 2, Malacarne 2, Lanza, Berta 10, Petrachi 2, Di Luzio 3, D’Agostino, Schifano 5, Cuoghi, Calvetto 6 All. Mazza

Dopo la pesante sconfitta a Savigliano del turno precedente, alla vigilia del match di ieri mattina si temeva una U13 in versione “vittima sacrificale” al cospetto delle ospiti de Lapolismile, dominatrici nel girone e nelle 3 partite già disputate in questa stagione, tra Coppa Piemonte e campionato, contro le nostre (con scarti sempre superiori a 50 punti).

Fortunatamente, nessuna partita è decisa prima di essere giocata: pronti, via e le Foxies si dispongono in difesa con ordine e concentrazione, reggendo l’urto della fisicità delle avversarie senza concedere tiri facili neanche al loro pivot, che pure sovrasta la più alta delle nostre di quasi una spanna e, per lunghi tratti della partita, domina sotto le plance. Il primo periodo, che vede anche un fugace vantaggio delle padrone di casa, si chiude in sostanziale equilibrio.

Nel frattempo coach Mazza inizia a fare rifiatare il quintetto base, ricevendo ottime risposte dalla panchina a livello di intensità, soprattutto difensiva. Al riposo “lungo” le nostre sono in ritardo di sole 4 lunghezze, ma soprattutto hanno già mandato a canestro 6 elementi, mentre nelle file avversarie due sole giocatrici si caricano sulle spalle l’intera squadra, facendo valere centimetri e tecnica.

Alla ripresa, le Foxies tengono fede al nome che si sono scelte e con grande destrezza recuperano palloni su palloni alle attonite avversarie, che però, sul ribaltamento di fronte, non si concretizzano in punti a causa di scelte di tiro un pò troppo precipitose. Così il terzo parziale si chiude con altri 7 punti di passivo per Area Pro.

Nell’ultimo quarto le nostre continuano a crederci, in difesa, e costringono ripetutamente al fallo le avversarie, in attacco. Tuttavia la stanchezza si fa sentire, e i tiri liberi non ne vogliono proprio sapere di entrare a canestro. Non si completa, purtroppo, il recupero del passivo, e la partita finisce 30-40.

Sarà pur vero che le torinesi si sono presentate al PalaSangone con qualche assenza “di peso” nel quintetto base (iscrivendo comunque a referto 12 giocatrici 2009/2010), ma anche fra le Foxies c’erano defezioni importanti e, tutto considerato, i rispettivi handicap si sono bilanciati. Si dice che ci siano sconfitte che valgono più delle vittorie, e quella di oggi ha senz’altro avuto un peso ben diverso sul morale delle nostre U13 rispetto alle precedenti. Era oggettivamente difficile (ma soprattutto impensabile, almeno fino alle 11.14 di ieri mattina) per le nostre prolungare la “striscia” di vittorie casalinghe, inaugurata con Ceva e Chieri, con La Polismile.

Eppure la sensazione forte, per le giocatrici e per i loro sfegatati sostenitori sugli spalti, è che il colpaccio fosse lì, alla portata, e che con un pò di pazienza in più nelle scelte in attacco la prossima trasferta a Cuneo (vincitrice all’andata di sole 2 lunghezze e terza forza del girone) possa regalare qualche altro passo avanti nel gioco e, perchè no, nel risultato.

admin

admin